domenica 25 dicembre 2011

Buon Natale con 'Musica e...'


Carissimi amici

oggi è Natale, ed è l'occasione per fare a tutti voi i più sentiti e sinceri Auguri di Buone Feste. E' anche l'occasione per ringraziare tutti i 'fedelissimi' (un gruppo di una trentina di persone che segue sempre le nostre iniziative) per il loro costante sostegno, e naturalmente anche per gli altri frequentatori occasionali. Questo ci incoraggia a continuare, ci da' la sensazione che dodici anni di perseveranza non sono stati invano e che in qualche modo facciamo parte della vita culturale teatina.

Se questo è vero per il nostro pubblico, lo è meno per gli Enti preposti alla diffusione della cultura, in particolare il Comune che, a stagione avviata, ci fa sapere 'per telefono' che non ci concede alcun contributo, ma solo il patrocinio e l'inclusione nel cartellone delle iniziative di Natale del Comune. E neanche tutte: il prossimo concerto del 30 è stato omesso...
Non è questa la sede per una polemica,  o meglio, non è il momento, ma credo sia ormai evidente che il nostro Comune ha preso una direzione precisa nella sua politica culturale, direzione che non condividiamo soprattutto negli aspetti della trasparenza e sulla quale chiederemo, per quanto nelle nostre possibilità, delucidazioni per vie ufficiali.

Però è Natale, e vogliamo parlare di cose belle: quelle appena passate e quelle ancora da venire. Per quelle appena trascorse, devo menzionare il Concerto che il Fairy Consort ha tenuto a S. Agostino su invito ed in collaborazione con la Confraternita Corale della Cintura diretto dal M° Christian Starinieri e presieduto dal Prof. Patrizio Domenicucci: è in primis a loro due che si deve la realizzazione di questa iniziativa condivisa, un riannodare di fili che ha prodotto un primo, tangibile frutto, cui altri, auspicabilmente, seguiranno. L'occasione era la celebraszione dei 25 anni di attività della Confraternita Corale della Cintura, venticinque anni di attività che legano, come ha ricordato il M° Starinieri, "... il primo Maestro all'ultimo...", ovvero il sottoscritto che le fece muovere i primi passi (il primo concerto della Confraternita Corale della Cintura è stato il 28 dicembre 1986) e l'attuale, proprio il M° Starinieri. Certo, la vita del Coro, una vita così lunga, non è frutto soltanto del lavoro del primo e dell'ultimo direttore, ma senza un inizio nessuna cosa esiste, e sono grato a Christian di averlo ricordato. Grazie anche al presidente Domenicucci (Fabrizio, per gli amici) ed anche per la sua preziosa opera con il programma di sala, ad Alessio Pellegrini. 


Il Concerto del Fairy Consort, basato sulle composizioni di Banchieri ed altri sull'Aria del Granduca e di brani coevi, si è arricchito della partecipazione della Confraternita, che ha eseguito tre brani del repertorio del periodo Rinascimentale e primo Barocco, il corale finale della Cantata n. 147 di Bach 'Wachet auf, ruf uns die Stimme' eseguito insieme a cantanti e strumentisti del Fairy Consort; il M° Starinieri, inoltre, si è graziosamente prestato ad eseguire, in duo con Mariusz Szymanski e sul basso continuo realizzato da Walter D'Arcangelo all'organo e da Luca Dragani alla viola da gamba, il brano 'Veni dilecte mi' composta dall'Abruzzese Alessandro Aglione, in prima assoluta moderna. Centrale, nel programma musicale, l'esecuzione integrale della 'Messa concertata sopra l'Aria del Granduca musicale' a tre voci maschili, strumenti e b.c.. Da non dimenticare, infine, il Lamento della Ninfa di Claudio Monteverdi, protagonista la voce di Paola Incani.


Ecco la formazione completa del Fairy Consort:


Paola Incani - soprano
Maurizio Garofalo - tenore
Mariusz Szymanski - baritono
Emanuele dell'Oso - basso
Luca Matani - violino barocco
Elena Machkova - violino barocco
Stefania di Biase - viola barocca
Olga Moryn - viola barocca
Luca Dragani - viola da gamba
Marcello Sebastiani - violone
Roberto Torto - flauti dolci soprano, tenore  e alto in sol
Walter D'Arcangelo - organo
Marco Felicioni - traversa in re e in sol


*       *       *
Ma 'Musica e...' non si ferma: già si approssima il concerto dell'Ensemble Labirinto Armonico, con un programma tematico molto interessante, con brani tutti di F-A. Danican Philidor:

L’ART DE LA MODULATION

Sinfonia I
Con Spirito, L’Arte della Fuga, Pastorella,Gavotta
Sinfonia II
Allegro, Andante, Tempo di Minuetto
Sinfonia III
Moderato, Aria I – Aria II – Giga
Sinfonia IV
Adagio, Allegro, Aria
Sinfonia V
Adagio, Fuga, Andante, Aria con variazioni
Sinfonia VI
Adagio, Allegro ma non troppo, Aria tempo di Minuetto

ENSEMBLE LABIRINTO ARMONICO


Adriano Meggetto, traversiere
 Pierluigi Mencattini, violino
Giovanni Rota, violino
Galileo Di Ilio, violoncello
Gregory Coniglio violone
 Stefania Di Giuseppe, clavicembalo


Il complesso di musica antica fondato dal violinista Pierluigi Mencattini ha in suo attivo mumerosi concerti in Italia e all'estero: Festival Internazionale di musica da camera di Genova, Festival di musica antica”Seicentonovecento”, Festival Internazionale di musica antica della Valle di Susa,Trento, Mantova, Roma, Macerata, Festival di Mezz'estate Tagliacozzo, Rassegna di musica antica di Víterbo, Festival organistico di Torino, Maggio Teatino, Isernia, Lecco-Agimus,Ventimiglia, I Concerti del Teatro Aldobrandi Mazzacorati-Bologna,Villa Manzoni,Teatro di Stato di Rodos Grecia, Monaco di Baviera, Festival di Memminger, Bruxelles, Festival Internazionale della Provence, Musica Cortese, Festival Internazionale
di Musica Antica di Amburgo, Kiel, Wolfsburg, Grenoble, Saint Raphael, Parigi...
Discografia:
-Le sonate di A.Corelli op.V a violino,violone o cimbalo;
-Le Sonate a violino e Basso op.IX di Michele Mascitti in prima esecuzione assoluta
-Sonate di Alessandro Scarlatti per Flauto, due violini e basso pubblicate in collaborazione con la Regione Abruzzo;
-Giuseppe Corsi e Michele Mascitti inditi del patrimonio musicale abruzzese
- F.M.Veracini Le sonate accademiche a violino e basso (Armelin Padova)
-I D’Avalos magnati della musica in Abruzzo musiche di Avitrano,Vinci

I componenti dell'ensemble collaborano o hanno collaborato con solisti e complessi prestigiosi del panorama nazionale ed internazionale della musica antica: E.Gatti, J.Savall, Complesso Strumentale Italiano, Ensemble Alamirè, Orchestra Barocca di Nizza diretto da G. Bezzinà, Complesso Barocco diretto da A. Curtis... L'Ensemble, il 12 Maggio del 2005, ha ottenuto una medaglia di merito dal Presidente della Repubblica Italiana C.A.Ciampi, e il 29 Agosto 2007 Targa D’argento dal Presidente della Repubblica G. Napolitano . L’Ensemble suona con strumenti barocchi d'epoca del XVII e XVIII secolo o copie fedelmente riprodotte da maestri liutai italiani e le corde in budello adoperate sono costruite dalla ditta Fratelli Toro in Salle (Pescara)

Il concerto si svolgerà nella Cripta di S. Giustino di Chieti alle ore 19 del 27 dicembre: se verrete, ci faremo gli Auguri di Buone Feste anche di persona...

Luca Dragani


lunedì 12 dicembre 2011

Musica e... IV Incontro: una conferenza di Iconografia Musicale

Carissimi,

è da qualche giorno passato il bel concerto di Nova Academia lo scorso 5 dicembre, nella bella cornice della Cripta della nostra Cattedrale, dove un pioniere della Musica Antica, Stefano Casaccia, ha portato validissimi musicisti come il soprano Marianna Prizzon, capace di virtuosismi assoluti come nella famosa aria 'Agitata da due venti' di Vivaldi, ma eseguiti con compostissima grazia, senza le smorfie di una Bartoli, ed un solido basso continuo realizzato da Manuel Tomadin al cembalo (fornito dall'amico Walter D'Arcangelo dell'Associazione Organistica 'Adriano Fedri') e da Alvise Stiffoni al violoncello.

Posso dire senza tema di smentita che il pubblico dei fedelissimi ha gradito e comunicato con entusiasmo il loro gradimento ai musici.

Il successivo incontro in programma è realizzato con la collaborazione degli amici del Salotto Semprevivo e mi impegnerà in prima persona, in una conferenza dal titolo Gli Strumenti Musicali nell'Arte Antica d'Abruzzo: una informale carrellata di  immagini di strumenti musicali dal Medio Evo al Barocco così come sono raffigurati nelle chiese della nostra regione, commentandone le caratteristiche organologiche ed il loro uso.

L'iconografia musicale (è questo il nome che ha questa scienza) è infatti uno dei principali strumenti di ricerca a disposizione di coloro che vogliono ricostruire e studiare gli strumenti antichi, ovvero dei ricercatori di quell'altra branca scientifica nota sotto il nome di organologia. Dai risultati congiunti di queste ricerche i costruttori realizzano le copie di antichi strumenti necessarie ai gruppi di musica antica per ricreare con la maggior fedeltà possibile le sonorità tipiche dell'epoca nella quale un determinato brano è stato composto.

Ho iniziato questo percorso quasi per caso, e con il passare del tempo ho avuto modo di raccogliere un certo numero di immagini, che grazie alle tecnologie del Salotto Semprevivo posso condividere con chi vorrà partecipare, in una veste il più possibile divulgativa ma disponibile ad eventuali approfondimenti che venissero richiesti.

Dopo le prime esperienze, infatti, ho avuto l'opportunità di seguire i Corsi di Maria Grazia Carlone ad Urbino, di far parte di progetti europei di classificazione iconografica riguardante l'Abruzzo, di portare il mio proprio contributo sia come relatore sia come organizzatore in contesti regionali, nazionali o cittadini.

L'esperienza maturata mi consente oggi di operare scelte  strumentali sicuramente più appropriate e consapevoli nell'ambito dei concerti con il Fairy Consort o laddove mi venga richiesto un parere in merito.

Mi auguro di riuscire ad incuriosire i partecipanti, e di aver modo anche di condurre alcune riflessioni sull'uso corretto delle informazioni derivate dall'iconografia musicale, delle cautele da adottare, dei possibili errori che si possono fare, e che ahimè tuttora si fanno, anche da parte di interpreti qualificati di Musica Antica.


Ma ne parleremo assieme, venerdì 16 dicembre alle ore 18, al Salotto Semprevivo, in Corso Marrucino 23.

Grazie 


Luca Dragani

Artisti per l'Abruzzo: una rete di salvataggio per la cultura

Cari Amici,  il 26 Giugno 2017 presso l’ Accademia delle Arti di Antonio Cericola a Pescara si è svolto il primo incontro tra i d...