sabato 29 dicembre 2012

Auguri di Buon Anno con il Divertimento Barocco Teatino

Con il Concerto di Natale di domani 30 dicembre 2012 si conclude la XIII Edizione di 'Musica e...' organizzata dall'Associazione Culturale Fairy Consort di Chieti. Il concerto, che avrà luogo all'Auditorium 'SS. Annunziata' (noto ai Teatini come la Chiesa delle Crocelle) sarà tenuto, come avviene sin dalla primissima edizione, dal Divertimento Barocco Teatino


Il Divertimento Barocco Teatino è un'orchestra barocca da camera con strumenti originali, nata come progetto autonomo dell’Associazione Culturale Fairy Consort di Chieti.
E’ nata nel 2000 (la prima orchestra barocca formatasi a Chieti) per iniziativa del suo direttore stabile Luca Dragani

Ha avuto come direttori ospiti il Pasquale Veleno per la realizzazione della Messe de Minuit di M-A. Charpentier nel 2002 ed il Maurizio Colasanti per la realizzazione della Messa KV65 di W.A. Mozart e della Cantata 13 di D. Buxtehude nel 2011. 

Si avvale della collaborazione dei componenti del Fairy Consort assieme ai quali partecipano con entusiasmo molti musicisti specializzati nel repertorio barocco, sia dell’emergente panorama locale, sia di provenienza e livello nazionale e/o internazionale. 

Negli anni scorsi ha dedicato il concerto ad autori dei quali ricorreva il tricentenario della morte, come Pachelbel (2007) e Buxtehude (2008), o i 350 anni della nascita, come Henry Purcell nel 2009. 

Oltre a ‘Musica e…’ il Divertimento Barocco Teatino ha partecipato a rassegne specializzate, quali ‘I Luoghi del Tempo e dello Spirito’, Ravenna 2003. 

Il Divertimento Barocco Teatino, diretto quest'anno da Luca Dragani, presenterà la seguente formazione:

Luca Matani
Violino I
Elena Machkova
Violino I
Mauro Navarri
Violino II
Stefania di Biase
Viola
Graziano Nori
Violoncello
Marcello Sebastiani
Violone
Roberto Torto
Flauto dolce
Luca Dragani
Flauto dolce, Viola da gamba
Walter D’Arcangelo 
Clavicembalo, Organo
Con la partecipazione di:
Beatriz Lozano 
soprano

Il programma è vario ed interessante e spazia  in tutta l'Europa barocca, partendo però da un illuminato compositore tardorinascimentale, Salomon Rossi da Mantova, che apre la porta al nuovo stile.


Ecco i brani in dettaglio:


S. Rossi -  Sonata a 4 e due Bassi
da Il IV Libro de varie sonate, gagliarde, brandi e corrente’, 1642

G. Tartini -  Concerto in La maggiore
per Violoncello, Archi e b.c.
Allegro - Larghetto - Allegro assai

Solo: Graziano Nori, violoncello

A. Vivaldi - Concerto in Fa maggiore
per flauto dolce contralto, archi e b.c.
Allegro non molto - Largo e cantabile - Allegro

Solo: Roberto Torto, flauto dolce

J. Chr. Pez - Concerto Pastorale
Per due flauti dolci, archi e b.c.
(Pastorale - Aria - Aria - Aria Pastorale - Adagio - Minuetto - Passacaglia - Aria)

A. Scarlatti -  Aria della Sig.ra Faustina
(Per soprano, 2 flauti dolci, archi e b.c.)

Solo: Beatriz Lozano, soprano

G. F. Haendel - He shall feed His flock
Aria dal ‘Messiah’ per soprano archi e b.c.

Solo: Beatriz Lozano, soprano

Nonostante la necessità di ridurre i costi (e quindi il numero degli strumentisti) il programma è interessante , e spero vivamente che la nostra esecuzione sia abbastanza buona da potere essere accolta da voi pubblico come un modo tutto nostro di augurare  un Sereno Natale ed un Anno Nuovo migliore di questo che si conclude.

Luca Dragani 




lunedì 17 dicembre 2012

Musica e... XIII Edizione: alla scoperta del Barocco

Dopo lo splendido concerto della Camerata Hermans di sabato scorso, con un programma di musiche di tema natalizio scritte da autori distanti fra loro geograficamente, ma accomunati da una scrittura musicale virtuosistica che ha esaltato le doti tecniche e musicali degli interpreti, "Musica e..." prosegue il suo cammino, confortata dal favore di un pubblico ormai fedele e sempre attento e partecipe. 

Il penultimo appuntamento in cartellone della XIII Edizione di "Musica e..." è  Il 20 dicembre, alle ore 19, nella cornice suggestiva della Cripta della Cattedrale di S. Giustino di Chieti, quando si esibisce il Fairy Consort,  con la seguente formazione in trio: 



Beatriz Lozano - Soprano
Luca Dragani - Flauti dolci
Walter D'Arcangelo - Clavicembalo

Questo concerto, frutto della collaborazione internazionale con il soprano uruguaiano Beatriz Lozano, è il primo di tre concerti, gli altri due essendo programmati per il 22 dicembre in Roccaspinalveti ed il 23 dicembre nella Cattedrale di Vasto, rispettivamente per le Rassegne 'Itinerari Organistici Abruzzesi' e 'I concerti dell'Avvento', entrambi sotto la Direzione Artistica del M° Walter D'Arcangelo.

Il programma, tematico sulla Cantata in Europa nel XVIII Secolo, prevede:

A. Vivaldi - All'ombra di sospetto
                       Cantata  per soprano, flauto e b.c.
recitativo - aria (larghetto) - recitativo - aria (allegro)

W. F. Bach - 5 brani per tastiera (clavicembalo solo)

J. C. Pepusch - Corydon
                        Cantata per soprano, flauto dolce contralto e b.c.
Recitativo - aria (vivace) - recitativo - aria (allegro)

J-B. Rameau - Diane et Acteon
                        Cantate a une voix avec Symphonie
Recitatif - air gai - Recitatif  - air vif - Recitatif - air tendre 

A. Vivaldi - Sonata in Fa maggiore
                       Per flauto dolce sopranino e b.c.
(siciliana - allemanda - aria di giga

G. F. Haendel - Nel dolce dell'oblio
                      Cantata per soprano, flauto dolce contralto e b.c
Recitativo - aria (andante) - recitativo - aria (allegro)

Curriculum

Beatriz LozanoSoprano nata in Uruguay, si è Diplomata al Conservatorio "Gioacchino Rossini" di Pesaro, successivamente studia nella Scuola Superiore di Canto del Teatro Colón di Buenos Aires, nell'Accademia Chigiana di Siena e presso l’Accademia Lirica di Osimo.  Si è esibita in Italia, nelle Marche, Abruzzo e Toscana, a Palazzo Venezia e nel Pantheon a Roma, a Spoleto per i concerti dell’Orfeo, a Sanremo al Teatro dell’Opera, ad Ancona. All’estero si è esibita al "Salón Dorado" del Teatro Colón di Buenos Aires, al Teatro di Curitiba in Brasile, nella sala concerti del Cabildo di Montevideo, al Bolivar Hall di Londra, la Maison de l'Amèrique Latine a Parigi, a St.Michael’s Church a Southampton,  si e’ esibita inoltre presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma. I suoi recital a Montevideo, Maldonado e Colonia del Sacramento in Uruguay, Monaco ed Hannover in Germania, Milano, Roma, Firenze, Bologna e Padova in Italia, al Castello di Ljubljana in Slovenia e alla Scala di San Telmo a Buenos Aires hanno avuto molto successo di pubblico e critica.Collabora con le pianiste Nicoletta Latini e Mirta Herrera, con il chitarrista Massimo Agostinelli, e insieme al pianista argentino Hugo Aisemberg. Già Docente presso i Seminari Musicali Internazionali della Scuola di Musica Liviabella di Macerata, Scuola di Musica Donna Olimpia di Roma, Scuola di Musica Gugliormella di Sirolo, Festival Musicale Savinese in Monte San Savino (Arezzo) e della Scuola Anton Rubinstein di Roma, e “AmusicUK Group” a Southampton in Inghilterra, è attualmente docente di canto al Conservatorio di Montevideo.  Scrive per Revista Sinfónica e collabora con la radio statale SODRE del suo paese di origine l'Uruguay.


Luca Dragani - Teatino, medico ospedaliero, si dedica alla Musica Antica da oltre trent’anni. Ha iniziato lo studio del Flauto Dolce con Ubaldo Di Gregorio e lo studio degli antichi strumenti a fiato del Rinascimento perfezionandosi in Master Classes con Wayne Hankin, Lorenzo Alpert, Andrew van der Beek. Ha studiato Oboe con Arjane van Gelderen ed Oboe Barocco con Alfredo Bernardini ed ha seguito corsi di Viola da Gamba con Roberto Gini e Maurizio Less e di Flauto Dolce con Sergio Balestracci e Stefano Bragetti. Ha approfondito lo studio della musica vocale seguendo i corsi di Annibale Cetrangolo, David Stantcliffe e soprattutto Jurgen Jurgens. Ha partecipato a corsi di Musica d'Insieme sul repertorio rinascimentale e barocco con Sergio Balestracci e sul repertorio medievale con Pedro Memelsdorff. Ha fatto parte di numerosi insiemi di Musica Antica (Collegio Arniense, Laboratorio di Musica Antica di Pescara, Piccolo Insieme Barocco, L’Aquila, Orchestra da Camera ‘B. Marcello’, Teramo, Bel Fiore dança, Pescara, Schola Hadriensis, Atri) e nel 1982 ha fondato il "Fairy Consort", con il quale svolge attività in Italia ed all'estero. Ha fondato nel 1986 la Confraternita Corale della Cintura della quale è stato direttore fino al 1988. Dal 2000 è Direttore del Divertimento Barocco Teatino. E’ Direttore Artistico di "Musica e..", rassegna di concerti e conferenze tematiche di respiro internazionale. Ha collaborato con quotidiani (Il Centro) e riviste specializzate (Prospettive Musicali, Sull’Aria). Svolge ricerca in campo iconografico, e pubblica articoli sull'iconografia musicale in Abruzzo. E’ stato chiamato a tenere Seminari presso i Conservatori di Pescara e di Fermo su temi di iconografia musicale, di fisiopatologia respiratoria per strumentisti a fiato e di neurofisiologia dell’ascolto. Ha inciso per Discovery Label e Panidea. Come solista ed in formazioni cameristiche si è esibito in Italia ed all'estero (Polonia, Svizzera, Slovenia).

Walter D'Arcangelo - Nato a Chieti (Abruzzo), ha conseguito il Diploma in Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio Luigi D'Annunzio di Pescara con la Prof.ssa G. Franzoni. Ha seguito numerosi corsi di perfezionamento in Italia e all'estero con illustri maestri: André Isoir, Harald Vogel, Lionel Rogg, Wolfgang Zerer, Lorenzo Ghielmi e Michael Radulescu. È attualmente Direttore Artistico del festival organistico Maggio Teatino e dell'Associazione Organistica Abruzzese. Si è esibito come solista e in duo in occasione di numerosi festivals e rassegne concertistiche in Italia, Austria, Germania, Ungheria e Francia. Ha vinto il concorso Giovani Esecutori di Senigallia nel 1994, una borsa di studio bandita dalla CEE e dalla Regione Toscana nello stesso anno, il secondo premio assoluto (primo premio non assegnato) e il premio speciale della giuria al Concorso Internazionale per Organo della Città di Gravina nel 1998 (come componente del duo organistico Dulcibus Modis). Ha recentemente seguito un corso di perfezionamento in musica antica con Wolfgang Zerer e Peter Westerbrink presso l'Accademia di Musica Italiana di Pistoia. Nel 2001 - 2002 ha registrato come continuista le 12 Sonate, op. 5 di Arcangelo Corelli per le Edizioni Novecento; di prossima pubblicazione le Sonate di Michele Mascritti per la Regione Abruzzo e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Confidiamo che gli sforzi profusi nell'allestimento di questo programma, considerate le difficoltà insite non tanto nei brani in repertorio, quanto nella logistica, incontrino il favore di chi ci segue con simpatia ed anche chi ci sostiene nelle nostre iniziative. 

Spero davvero in una partecipazione numerosa, almeno tanto quanto nelle precedenti occasioni.


Luca Dragani

sabato 15 dicembre 2012

Musica e... L'Accademia Hermans


Carissimi, 

oggi alle 19 nella nostra bella Cripta di S. Giustino si esibisce un prestigioso complesso di musica antica con strumenti d'epoca, l'Accademia Hermans.

L'Accademia barocca Willelm Hermans  si è costituita nell'ottobre del 2000 ed è formata da strumentisti e cantanti specializzati nell'esecuzione di musica antica con diverse opportunità di variazione a seconda del repertorio. I musicisti dell’Accademia vantano molteplici esperienze professionali sia in Italia che all’estero ed hanno avuto modo di distinguersi in Festival e Concorsi prestigiosi evidenziando spiccate doti musicali ed interpretative.
Il linguaggio sviluppato dal gruppo è il risultato del giusto equilibrio tra la conoscenza della prassi esecutiva per la musica antica e l'esperienza interpretativa dei singoli strumentisti.
Per la musica antica hanno studiato presso il Conservatorio "J.P. Sweelinck" di Amsterdam, La Schola Cantorum Basilensis e la Scuola di Musica di Fiesole, il Dipartimento di musica antica dell’IMP Briccialdi di Terni e il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza.
L’Accademia Hermans ha registrato per Bongiovanni  i “Sei Concerti Armonici” di Unico Willem Van Wassenaer in collaborazione con l’Orfeo Ensemble di Spoleto sull’edizione critica del Prof. Albert Dunning; per Tactus ha inciso le Sinfonie e i Concerti d’organo di Gaetano Valeri in collaborazione con l’organista Luca Scandali.
Per la Bottega Discantica è stato pubblicato nel 2006 il CD “Il più misero amante” registrato nella sala degli affreschi di Palazzo Castelli di Polino (TR), nel 2008 un CD su A. Vivaldi (Gloria, Stabat Mater e Dixit Dominus). A giugno 2009 è uscito un CD monografico su G.Ph. Telemann (concerti per vari strumenti) registrato all’interno del Festival “Parco in… Musica 2007” presso l’Abbazia di San Pietro in Valle di Ferentillo (TR). Del 2011 è il CD “Requiem” di W. Mozart registrato presso la chiesa di Solomeo (PG) mentre nel 2012 è uscito il CD “Mozart - Concerti K.466 e K.467” con il M° Bart Van Oort prodotto dal Teatro Cucinelli di Solomeo (PG).
L'Accademia Hermans da alcuni anni svolge un intensa attività sul territorio umbro, promuovendo Corsi, registrando CD in luoghi storici (palazzi e Chiese) ed organizzando Festival e Concerti, collabora costantemente con il Festival Villa Solomei ed è Orchestra residente dalla Stagione 2010/11 del Teatro CUCINELLI a Solomeo di Corciano (PG), cura la direzione artistica del Festival di Musica Antica “Parco in… Musica” nei luoghi storici della Valnerina.
                                    

Il programma della serata, dal titolo "Sacre Armonie - Cantate per il Natale", è il seguente:


G.Ph. Telemann: Vor des lichten Tages schein
(Cantata per la terza Domenica di Avvento)

N. Porpora: Qui habitare facit
(Aria per Contralto, Flauto traversiere e b.c. da Laudate Pueri)

J.S. Bach: Pastorale in Fa maggiore BWV 590
(Organo solo)

F. Durante: Nascere, nascere dive puellule
(Mottetto natalizio per Contralto e b.c.)

G.Ph. Telemann: Ihr Völker, hört
(Cantata per l’Epifania)


ACCADEMIA HERMANS

Elisabetta Pallucchimezzosoprano
Fabio Ceccarelliflauto traversiere
Fabio Ciofiniorgano
Il programma del concerto ha come tema conduttore il Natale ed è articolato in brani, Arie e Cantate, composti per la liturgia e per i festeggiamenti del periodo natalizio nell’Europea del XVIII secolo da alcuni dei maggiori musicisti del settecento.
Due le città protagoniste, Amburgo e Napoli, con i loro maggiori esponenti Telemann ad Amburgo e Nicola Porpora con Francesco Durante a Napoli, maestri indiscussi della musica barocca tedesca ed italiana dei quali abbiamo selezionato brani dedicati alla solennità del Natale.  
Le Cantate “Gottes Harmonischer Der-Dienst”, sono una raccolta di 72 Cantate sacre composte da G.Ph. Telemann tra il 1725-26 e pubblicate dallo stesso autore ad Amburgo. Pensate per un piccolo organico costituito da un cantate solista, uno strumento obbligato (violino, oboe, flauto dolce o flauto traverso) e basso continuo erano destinate ad un uso domestico o a piccole parrocchie con limitate risorse musicali. Nel programma di oggi presentiamo Vor des lichten Tages schein, Cantata per la Terza Domenica di Avvento e Ihr Völker, hört composta per la festività dell’Epifania.
L’intermezzo strumentale è dedicato a J.S. Bach con la Pastorale per solo organo, vera perla barocca della musica natalizia.

Vi aspetto...

Luca Dragani

Artisti per l'Abruzzo: una rete di salvataggio per la cultura

Cari Amici,  il 26 Giugno 2017 presso l’ Accademia delle Arti di Antonio Cericola a Pescara si è svolto il primo incontro tra i d...