venerdì 23 dicembre 2016

Musica e... XVII Edizione



Cari amici ed estimatori, 

tardiva e in fretta (grazie alla sapiente efficacia di Gerardo Di Cola) esce anche quest'anno un cartellone di 'Musica e...'

Il colore rosso, oltre ad essere segno dei tempi natalizi ed augurio per le imminenti Feste di Natale, è anche simbolo voluto dello stato delle nostre finanze. Evidente l'assenza del simbolo del Comune, conseguente alla reiterata assenza anche solo di risposta negativa alle nostre richieste negli ultimi tre anni (e per il 2013 siamo ancora in attesa di ricevere il contributo), da parte del Comune, che preferisce dedicare risorse ad altre iniziative, rispettabilissime ma di minore anzianità.  


Pochi amici ed i residui delle casse dell'Associazione ci consentono, ancora per quest'anno, di onorare l'impegno preso con la città sin dall'anno 2000, con una rassegna che ha portato qui artisti provenienti da ogni parte del mondo, compresi Giappone ed Australia.

Ma erano altri tempi, altre sensibilità. Oggi si finanziano solo eventi enogastronomici, o notti a base di birra e deboscia. Brevi iniezioni di liquidi (in molti sensi, anche negli angoletti delle piazze e delle strade...) di efficacia limitata nel tempo: è di oggi la notizia del flop commerciale natalizio. Chi volete infatti che venga a Chieti ('Città d'Arte') per festival di birra o musiche che nulla hanno a che vedere con la città?

E non mi venite a dire che Chieti non c'entra nulla neanche con la musica classica o con la musica antica: gli Amici della Musica hanno gestito, e bene, il Teatro per molti anni in passato, e la musica antica, grazie al Collegio Arniense di Mario Canci la si conosce dal 1977. La birra, quella, è venuta molto dopo, e se ne è andata, come da fisiologia, per le latrine della città, lasciando solo un odore nauseabondo... 

Torniamo però alla musica, quella vera: il nostro cartellone quest'anno è di soli cinque eventi, due dei quali, il Concerto Inaugurale ed il secondo concerto, sono autoprodotti dalla nostra Associazione: nel primo la fa da padrone il repertorio natalizio, sempre però caratterizzato da brani originali del periodo barocco ed eseguito su copie di strumenti antichi; nel secondo, con un organico un po' più ampio, si da' spazio al repertorio cameristico sempre del periodo barocco. 



Il terzo evento cade nel periodo dedicato al Giorno della Memoria: lo trascorreremo insieme ad Alexian Santino Spinelli, che presenterà al Museo Universitario il suo libro ROM Questi Sconosciuti, edito da Mimesis e con cui si discorrerà di minoranze, razzismo e discriminazione. Sarà possibile vedere anche vido collegamento con Moni Ovadia.


Il quarto appuntamento è a Palazzo Lepri con un quartetto d'archi romano, il Palm Court Quartet che eseguirà un programma dal titolo 'Dal grammofono al grande schermo' costituito da celebri colonne sonore da film unite alla proiezione su grande schermo di scene dai film dai quali sono tratte le musiche. 




Sempre a Palazzo Lepri il 14 febbraio si concluderà la rassegna con un recital per pianoforte della pianista Maria Gabriella Castiglione, nel giorno dedicato a San Valentino con un concerto dal titolo significativo: Concerto all'Amore



Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito. Per i due concerti a Palazzo Lepri si potrà, su prenotazione, prolungare la serata con una cena negli splendidi locali del Palazzo, magnificamente gestito da Carlo de Virgiliis: per informazioni e prenotazioni, chiamare il n. 333/6771821

Di più non è stato possibile fare: se si vorrà far proseguire la nostra attività, che privati ed enti si facciano avanti. 

Buona musica a tutti!

Luca Dragani





Artisti per l'Abruzzo: una rete di salvataggio per la cultura

Cari Amici,  il 26 Giugno 2017 presso l’ Accademia delle Arti di Antonio Cericola a Pescara si è svolto il primo incontro tra i d...